Pietro Boutell, per dare una Mano | Occupazione di frode dei mutui non è sempre ovvio

Quando un proprietario di casa decide di acquistare un’altra casa, non è raro che il proprietario di casa per chiedere un finanziatore per rifinanziare la sua casa in ordine per creare di cassa per l’acconto per la nuova casa che lui/lei spera di acquisto. Accanto ad abbassare il tasso di interesse e/o pagamenti, la creazione di denaro con un rifinanziamento è il prossimo motivo più popolare per rifinanziare.

Non è un problema creare denaro per acquistare un’altra casa a meno che l’intenzione non sia quella di acquistare un’altra casa e trasferirsi nella nuova casa. Il motivo per cui questo è un problema è perché le linee guida sui mutui sono molto chiare: al fine di rifinanziare la vostra casa attuale con tariffe e termini preferenziali “occupati dal proprietario”, si accetta che la vostra intenzione è quella di vivere nella vostra casa attuale per almeno i prossimi 12 mesi. La formulazione dell’atto di fiducia è molto specifica su questo.

Uno dei tipi più comuni di frode nel settore dei mutui è la frode occupazione. Il settore dei mutui residenziali ha tre categorie di occupazione: residenza principale, proprietà in affitto e seconda casa. Istituti di credito ipotecario sono alla ricerca di frodi in ogni nuovo mutuo che è originato.

Dal momento che la casa che viene acquistato o rifinanziato è la sicurezza per il nuovo mutuo, l’industria dei mutui è molto sensibile circa lo scopo previsto della casa. Mutui su case che sono occupate dai proprietari presentano il rischio più basso per i creditori perché residenza principale di una casa sarebbe la proprietà che un proprietario di abitazione sarebbe meno probabile a piedi da, dato tempi duri. Mutui su case occupate dai proprietari si qualificheranno per le migliori tariffe e le linee guida più indulgenti.

Case in affitto probabilmente rappresentano la forma più popolare di frode. La buona notizia sulle proprietà in affitto è che il 75% degli affitti proiettati può essere utilizzato per aiutare a qualificare il mutuatario per il mutuo; d’altra parte, in genere sarà richiesto un acconto di almeno il 20%. Durante una crisi economica, i mutuatari che perdono il lavoro o le cui proprietà hanno perso valore, hanno maggiori probabilità di smettere di effettuare pagamenti su una proprietà in affitto che possiedono prima di smettere di effettuare pagamenti sulla casa in cui vivono.

Quando un creditore deve precludere su un mutuatario, il creditore sarà quasi sempre perdere denaro. Di conseguenza, i tassi di interesse sono più alti, gli acconti devono essere più grandi e gli obblighi di riserva sono più alti per le proprietà che si terranno come affitti.

La terza categoria di occupazione è la” seconda ” casa che verrà utilizzata per le vacanze dal proprietario. Le case di vacanza sono trattate più o meno allo stesso modo le residenze principali sono in quanto i tassi ipotecari sono gli stessi e i requisiti di acconto non sono rigidi come con le proprietà in affitto. A volte riceviamo richieste da potenziali acquirenti di case che già possiedono una casa in, dire Santa Cruz, e vogliono comprare un altro a Santa Cruz County come una casa per le vacanze. Un mutuo per la casa vacanza in una situazione del genere sarebbe di solito negato perché non si adatta al modello di una tipica casa di vacanza.

Finanziatori definire case vacanze in modi leggermente diversi, ma qui sono i principi fondamentali: la casa deve essere una singola unità, si deve essere occupato per almeno una parte dell’anno, dal proprietario, deve essere adatto per l’anno di occupazione, non deve essere una proprietà in affitto e dovrebbe essere situato lontano dalla residenza principale in tutt’altra zona.

Un mutuatario che fa domanda per un prestito come casa di vacanza quando intende affittarlo è lo stesso di un proprietario di abitazione affermando che occuperà la nuova casa quando in realtà sarà un affitto. E, che ci crediate o no, la frode è anche commesso quando un mutuatario dice che comprerà la casa come un affitto (al fine di contare gli affitti per contribuire a qualificarsi per il mutuo) e poi si muove in come la sua residenza principale. Questi sono tutti esempi di frode ipotecaria e se scoperto dal creditore, il mutuatario, per lo meno, dovrà pagare il prestito immediatamente o perdere la casa di preclusione o, in un caso estremo, potrebbe affrontare 30 anni di carcere e una multa fino a million 1 milione. Attenzione, istituti di credito sono noti per inviare i rappresentanti a bussare alla porta per porre domande se si sospetta frode occupazione.

Consulente ipotecario locale Peter Boutell ha scritto questa colonna settimanale per il Sentinel dal 1995. Invia domande a [email protected] Le colonne archiviate sono disponibili all’indirizzo www.PeterBoutell.com o a www.santacruzsentinel.com/topic/Peter Boutell.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.