In Questo Giorno, Berretti Verdi Inserire In Afghanistan, in Collegamento Con il presidente Hamid Karzai

Durante il mese di ottobre e l’inizio di novembre del 2001, gli Stati Uniti è stato colpito duramente contro i Talebani nei primi giorni dell’invasione americana dell’Afghanistan. All’indomani dell ‘ 11/9, i talebani non avevano idea di cosa li avrebbe presto inghiottiti.

Gli attacchi aerei statunitensi e della coalizione hanno colpito posizioni talibane. Due squadre di berretti verdi statunitensi (ODA-595, ODA-555 I “Soldati a cavallo, con controllori di combattimento dell’Aeronautica) inseriti nel paese con l’aiuto della Divisione Attività speciali della CIA e collegati con combattenti dell’Alleanza del Nord (anti-talebani). Nel sud, i Navy SEALs e nel nord-ovest SAS britannici stavano allestendo e conducendo operazioni speciali. Army Rangers saltato in via paracadute e sequestrato un aeroporto chiave a Kandahar. Più SF A-Squadre sono state inserite e uno per uno, le città chiave in Afghanistan è caduto agli Stati Uniti e soldati dell’Alleanza del Nord.

ODA-574 porta il futuro presidente:

Il 14 novembre, gli Stati Uniti hanno inserito l’ODA-574, un’altra squadra speciale delle Forze speciali in Afghanistan. Era comandato dal CPT Jason Amerine e dal CWO Bob Pennington e inserito nella provincia di Uruzgan su 4 elicotteri MH-60K con Hamid Karzai e una piccola banda di guerriglieri a lui fedeli.

Mentre la forza dei combattenti statunitensi e afghani si chiudeva sulla città di Tarin Kowt, con circa 10.000 persone, gli abitanti locali si ribellarono contro i talebani che controllavano l’area e li espulsero. Mentre Karzai incontrava gli anziani del villaggio, i talebani decisero di colpire il villaggio e riprenderselo. Si avvicinarono alla città con 500 combattenti.

Karzai un Pashtun, fece pressioni sugli Stati Uniti affinché molti Pashtun fossero alleati con i talebani solo per un senso di sopravvivenza. È andato in Afghanistan prima dell’inserimento americano per radunare i guerriglieri. Un altro leader Pashtun, Abdul Haq è stato catturato e ucciso dai talebani e Karzai è fuggito in Pakistan con alcuni seguaci.

Karzai ha incontrato i Berretti Verdi prima dell’inserimento e il leader Pashtun ha aggiornato la squadra sull’intelligence nell’area.

“La nostra missione era infiltrarci nella provincia di Oruzgan, collegarci con Hamid Karzai e i suoi combattenti Pashtun e consigliare e assistere le sue forze per destabilizzare ed eliminare il regime talebano. Ancora più importante, eravamo lì per assicurarci che al Qaeda non potesse più operare in Afghanistan”, ha ricordato Amerine dopo la battaglia.

Il documentario della Legione dei Fratelli debutta al Sundance Film Festival

Leggi il prossimo: Il documentario della Legione dei Fratelli debutta al Sundance Film Festival

Battaglia di Tarin Kowt:

La forza combinata della coalizione era enormemente in inferiorità numerica di oltre 5-1. Ma il controller di combattimento Air Force collegato a ODA-574, Tech Sgt Alex Yoshimoto era un moltiplicatore di forza e l’ancora di salvezza dell’ODA per gli aerei da combattimento della coalizione nei cieli sopra la testa. Amerine dedusse correttamente che le forze talebane avrebbero attaccato attraverso il passo di Tarin Kowt. Ha istituito la sua piccola squadra di truppe SF e il ragtag guerriglieri inesperti che non parlano inglese sul pianoro che domina l’ampia valle sottostante.

Yoshimoto aveva tre F-18 Hornets sopra di loro per fornire copertura, mentre la prima bomba sganciata nella valle sui talebani, i guerriglieri non addestrati con gli americani andarono nel panico. Non rendendosi conto di ciò che stava accadendo, correvano verso i camion e fuggirono a Tarin Kowt.

Gli americani furono costretti a fare lo stesso. Tuttavia, Yoshimoto ancora una volta balzò in azione. Dopo aver avvertito l’aereo della situazione tattica a terra, ha organizzato la difesa attraverso l’aria della città.

I talebani divisi in tre gruppi, Yoshimoto ha deciso di eliminare quello in mezzo prima. Era il più grande dei tre. Come bombardieri Air Force ha preso un pedaggio sui talebani in avvicinamento, hanno distrutto la forza d’attacco.

Solo un piccolo gruppo di talebani riuscì a raggiungere l’ingresso posteriore della città, ma furono rapidamente respinti e bombardati durante la loro ritirata. Alla fine, più di 30 veicoli e oltre 300 talebani sono stati uccisi.

La parola si diffuse rapidamente e una per una le città iniziarono a passare la loro fedeltà a Karzai. Gli americani ora avevano un’Alleanza del Sud per andare avanti con l’Alleanza del Nord.

Tragedia alla “Alamo” di Shawali Kowt:

Mentre la forza si muoveva su Kandahar, attaccarono la città di Shawali Kowt il 2 dicembre. I talebani hanno contrattaccato con oltre 100 combattenti. La maggior parte dei guerriglieri si è imbullonata e si è ritirata indietro. L’APS con solo 25 guerriglieri che lo hanno bloccato, si è ritirato su una collina circondata che i Berretti Verdi hanno soprannominato Alamo.

Hanno chiamato in AC-130 cannoniera corre per battere le zone di assemblaggio dei talibani. Per i prossimi due giorni, hanno chiamato in numerosi attacchi aerei e pestate ogni tentativo di prendere la loro posizione. Poi si è verificato un disastro.

Battaglia di Mazar e Sharif, Truppe delle forze speciali Assalto a cavallo

Leggi il prossimo: Battaglia di Mazar e Sharif, Truppe delle forze speciali Assalto a cavallo

Un bombardiere dell’Air Force ha lanciato una joint Direct Attack munition (JDAM) che è atterrata sulla squadra. MSG Jefferson Davis, il sergente della squadra per ODA-574 e SSG Cody Prosser sono stati uccisi all’istante. SFC Daniel Petithory è stato gravemente ferito. Peggio ancora, la squadra ha chiesto un medevac immediato per portare Petithory alla base marina di Camp Rhino dove l’allora BG Jim Mattis comandava 1000 Marines a 45 minuti di distanza.

Mattis ha rifiutato di inviare un medevac perché, al momento, non era sicuro se la bomba fosse un’arma miss-sganciata dagli Stati Uniti o una dei talebani. Petithory morì più tardi quel giorno dalle sue ferite. Anche cinque membri dell’APS e Karzai sono stati feriti, mentre 20 degli uomini di Karzai sono stati uccisi. Era un ricordo amaro per le truppe SF verso il futuro Segretario alla Difesa.

Entro cinque minuti dal bombardamento accidentale, Karzai fu informato via radio che era stato scelto per guidare il nuovo governo afghano ad interim. Ore dopo, con le truppe dell’Alleanza del Sud con gli americani in bilico al di fuori di Kandahar, il leader talebano, Mohammed Omar scivolò via nelle prime ore del mattino del 6 dicembre. La cosiddetta “casa spirituale” dei talebani era nelle mani dei Berretti Verdi e di Karzai. Solo quattro giorni dopo Karzai ha prestato giuramento come Primo Ministro ad interim.

ODA-574 è stato premiato con tre Stelle d’argento, quattro Bronze Star Medal for Valor, tre Bronze Star Medal e undici Purple Hearts durante il loro dispiegamento di combattimento.

Poi gli Stati Uniti, proprio come il deputato Charlie Wilson aveva proclamato dopo che i russi erano stati cacciati dall’Afghanistan un decennio prima “fottuto il gioco finale.”Con la velocità con cui le truppe delle Operazioni speciali hanno preso il paese, nessuno nel governo degli Stati Uniti o l’esercito si è preoccupato di pianificare cosa fare dopo che i talebani erano fuori.

Le truppe delle Forze Speciali furono rapidamente cacciate dal paese e sostituite dalle unità “Big Army”. Ma nessuna delle brigate inviate in Afghanistan aveva alcuna esperienza di lavoro con il popolo e i leader afghani. Era and ed è un clusterfuck.

Secondo Amerine, intervistato solo qualche anno fa, le truppe in arrivo non avevano l’esperienza di lavorare mano nella mano con i leader afghani. “Tutto ciò è stato dimenticato e lasciato alle spalle, e questa è stata una specie di tragedia di ciò che è seguito”, ha detto Amerine. “Quando arrivò big Army, il 5 ° gruppo SF raccolse e andò in Iraq. Tutte le nostre relazioni erano perse. Hanno dovuto reinventare la ruota.”

Ma una manciata di forze per le Operazioni Speciali ha mostrato quanto siano preziosi i metodi di guerra non convenzionali placed quando messi nelle mani giuste. Gli anni di duro allenamento e di lavoro altrove da, con e attraverso le forze locali avevano pagato a picche.

” C’è un altro tipo di guerra, nuova nella sua intensità, antica
nella sua origine, guerra di guerriglieri, sovversivi, insorti,
assassini; guerra per imboscata invece che per combattimento, per infiltrazione
invece di aggressione, cercando la vittoria erodendo e
estenuando il nemico invece di coinvolgerlo. Prede su
disordini.”
– Presidente John F. Kennedy

Foto: Forze speciali APS-574 con Hamid Karzai (Esercito degli Stati Uniti)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.