Credit Card Penalty APRs: Perché potrebbero durare per sempre

La legge federale consente agli emittenti di carte di credito di imporre un tasso di interesse penale se si diventa più di 60 giorni delinquente sul pagamento con carta di credito. Come suggerisce il nome, è una sorta di punizione per i pagamenti con carta di credito persi. Si perde il tasso di interesse che si sta attualmente godendo, anche se si tratta di un tasso promozionale, e le spese di finanza saranno calcolati sotto il tasso di penalità molto più alto per almeno sei mesi.

Questo periodo di 60 giorni è il doppio di quello che era prima del 2009, grazie alla carta di credito Act. Prima che la legge ha introdotto una serie di protezioni dei consumatori, emittenti di carte potrebbero iniziare imponendo una sanzione APR dopo un solo mancato pagamento. Inoltre, i creditori devono ora fornire un avviso di 45 giorni dopo il pagamento è delinquente prima che possano effettivamente implementare la variazione del tasso.

Come mostra il grafico sopra, i tassi di delinquenza delle carte di credito sono in generale calo dal 2009, anche con un recente aumento. Ciò significa che meno persone sono soggette a sanzioni APRs. Tuttavia, è importante essere consapevoli del tasso di penalità e di come evitarlo.

La regola di scadenza TAEG di penalità di 6 mesi

A differenza del passato, ci sono limiti per quanto tempo il tasso di penalità può durare in base alla legge sulla CARTA. Una volta che si effettua sei pagamenti mensili consecutivi, emittenti di carte sono tenuti ad abbassare il tasso di penalità sul saldo esistente torna alla normale carta di credito APR. Sfortunatamente, questo non si applica a nessun acquisto futuro. L’emittente della carta può mantenere il tasso di penalità a tempo indeterminato per eventuali nuovi acquisti.

Leggi i termini della carta di credito (che si trovano sul sito Web dell’emittente della carta di credito, disponibile su richiesta, o nel database federale degli accordi di carta di credito) per conoscere il TAEG di penalità e se l’emittente della carta lo lascia in vigore per i nuovi acquisti. Cerca una sezione etichettata come ” Il tuo tasso di penalità e quando si applica.”

I termini di Bank of America, ad esempio, si noti che potrebbe applicare un tasso di penalità se si è in ritardo sul pagamento. Il suo attuale TAEG di penalità durerà indefinitamente e non supererà il 29,99%. Un’unione di credito come PenFed, tuttavia, ha tassi più bassi in generale, tra cui una penalità più bassa TAEG del 17,99%, che rimuove dopo aver effettuato tre pagamenti puntuali consecutivi. Tuttavia, molti altri emittenti non hanno alcun tasso di penalità.

In un recente sondaggio di carte condotto dal saldo, circa un terzo delle carte di credito aveva una penalità APR, e il tasso di penalità in media 28.74%

Come evitare una penalità APR

Ci sono diversi modi per stare lontano da tassi di penalità sulla vostra carta di credito. Naturalmente, il modo migliore è semplicemente quello di pagare in tempo, per intero ogni mese. Se avete già sostenuto una pena APR o no, non si paga gli interessi se non portare un equilibrio.

Ma, se si finisce con un tasso di penalità e non può evitare alcune spese di interesse, ci sono ancora modi per aggirare il problema. Se hai una forte storia di pagamenti puntuali con l’emittente della tua carta, potrebbero essere disposti a negoziare con te e rimuovere il tasso di penalità prima piuttosto che dopo. Si può anche fare un punto da applicare solo per le carte di credito che non hanno una penalità APRILE.

Un’altra opzione che avete quando di fronte a una penalità APR è quello di ricominciare da capo. Se si può beneficiare di una carta con uno zero – o promozione a basso interesse per i trasferimenti di equilibrio iniziale, si potrebbe spostare il nuovo equilibrio su una nuova carta, pagare con poco o nessun interesse, e ricominciare da capo con una migliore APR.

Assicurati di capire che cosa fa scattare il tasso di penalità, se si tratta di pagare in ritardo, avendo un pagamento restituito, andando oltre il limite di credito, o tutto quanto sopra. Se si dispone di più carte di credito o prestiti con un unico creditore, inadempiente su uno di questi conti potrebbe innescare il tasso di penalità sul tuo altro account. Si noti, tuttavia, che gli emittenti di carte di credito non sono più autorizzati a sollevare il TAEG in base alle vostre azioni con i conti con altri creditori e istituti di credito (questa pratica era conosciuta come default universale).

Quando il tasso di penalità non scade

Se si attiva il tasso di penalità su una carta di credito APR che lo lascia in vigore a tempo indeterminato, rendersi conto che tutti i tuoi nuovi acquisti saranno addebitati interessi al TAEG più alto, anche dopo la scadenza del tasso di penalità per il saldo precedente. Ciò significa che le tue nuove spese avranno oneri finanziari molto più elevati e saranno più costosi da pagare.

Se finisci per portare saldi con tassi di interesse diversi, i tuoi pagamenti potrebbero essere soggetti alle regole di allocazione dei pagamenti. Qualsiasi pagamento effettuato al di sopra del minimo deve prima essere applicato verso il saldo con il tasso di interesse più elevato. E ‘ quindi particolarmente critico che si paga sopra l’importo minimo se si dispone ancora di alcuni saldi con un tasso più elevato rispetto ad altri. Altrimenti, potresti accumulare interessi sul saldo più alto.

La linea di fondo

La carta di credito APR può avere un impatto significativo sulle vostre finanze. Assicurati di capire quali azioni causeranno il tasso di penalità in modo da poter evitare di averlo imposto a tutti, anche se scade dopo sei mesi. Per le carte di credito che non hanno un tasso di penalità, essere consapevoli del fatto che ci possono essere altre tasse punitive, invece, come ad esempio una tassa di pagamento in ritardo, che sono ugualmente poco attraente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.