Carlos Gonzalez e i peggiori mestieri di Oakland Una storia's

Risalente al loro trasferimento a Oakland in 1968 da Kansas City, gli Athletics hanno fatto una serie di mestieri che intendono entrambi lottare per i playoff e ricostruire il loro sistema agricolo verso la futura contesa.

Molti di questi mestieri hanno funzionato bene per gli A. Billy Beane, in particolare, è stato posto su un piedistallo e annunciato come uno dei migliori direttori generali della lega per la sua capacità di identificare il talento e il vello di altri gm delle loro migliori prospettive e stelle.

Il mentore di Beane, Sandy Alderson, ha anche fatto una serie di mosse che hanno aiutato gli atleti a costruire il loro sistema in un contendente.

Nel corso degli anni ci sono state una serie di mosse che si distinguono come decisioni sbagliate. Sia che si tratti di lesioni ai giocatori acquisiti, o che i giocatori che sono stati spediti fuori Oakland ha avuto improvvise stagioni breakout, le A hanno visto alcuni dei loro migliori talenti eseguire bene altrove, mentre i giocatori acquisiti non erano quasi come produttivo.

Gli A sono in una posizione in questa stagione in cui potrebbero aver bisogno di fare uno scambio prima della scadenza per rafforzare il loro attacco e fornire il loro pitching con il supporto necessario per fare una corsa profonda alla postseason per la prima volta da 2006. Speriamo tutti che se premono il grilletto su un commercio, sarà considerato un commercio di successo e non finire su una lista “peggiore” lungo la strada.

Ecco uno sguardo ai peggiori mestieri nella storia di Oakland, a mio parere. Non esitate a parlare di qualsiasi commercio si pensa ho trascurato nei commenti.

Brandon McClintock copre l’Oakland Athletics e Major League Baseball per BleacherReport.com. Puoi seguirmi su Twitter: @ BMcClintock_BR.

Roger Maris è meglio conosciuto come un New York Yankee. In realtà egli è meglio conosciuto come IL New York Yankee che ha rotto singolo record home run stagione di Babe Ruth quando ha fatto saltare 61 homers in 1961.

Solo due stagioni prima, però, stava giocando per l’atletica a Kansas City.

L ‘ 11 dicembre 1959 Maris fu scambiato (con Joe DeMaestri e Kent Hadley) con i New York Yankees per Don Larsen, Hank Bauer, Norm Siebern e Marv Throneberry.

Al momento non è stato un brutto ritorno considerando Maris non aveva mai colpito più di 28 home run in una stagione, ed era intorno a un .260 battitore.

Don Larsen ha continuato a un record di 2-10 tuttavia per gli Athletics prima di essere scambiato con i Chicago White Sox nel 1961.

Hank Bauer è stato rilasciato dagli Athletics nel 1961, anche se ha servito come manager della squadra nel 1961 e 1962 a Kansas City, e di nuovo nel 1969 a Oakland.

Maris avrebbe continuato a colpire oltre 200 fuoricampo dopo aver lasciato l’atletica, tra cui 100 nelle sue prime due stagioni complete dopo essere stato scambiato a New York.

Reggie Jackson (1976) Scambiato con i Baltimore Orioles

La cessione di Reggie Jackson ai Baltimore Orioles nel 1976 segnò l’inizio dello smantellamento da parte di Charlie Finley della dinastia dei Three-peat delle World Series A.

Jackson è stato scambiato (con Ken Holtzman) a Baltimore Orioles per Don Baylor, Mike Torrez e Paul Mitchell.

Reggie avrebbe continuato a giocare in altri otto All Star games, e continuare la sua corsa verso la Hall of Fame con i New York Yankees e California Angels dopo la sua sola stagione con gli Orioles.

Reggie ha vinto tre World Series con gli A, ma è diventato “Mr. October” con gli Yankees.

Don Baylor ha giocato una sola stagione con gli Oakland Athletics. Ha colpito .247 e aveva 15 home run per Oakland.

Le operazioni invertite del 1976: Vida Blue, Rollie Dita e Joe Rudi

Nel 1976, Charlie Finley iniziò a smantellare la sua dinastia. Ha iniziato con il commercio di Reggie Jackson, ma ha anche cercato di scambiare Rollie Fingers e Joe Rudi ai Boston Red Sox, e vendere Vida Blue ai New York Yankees.

Rudi e Fingers si sono adattati per i Red Sox per una partita, ma non hanno mai giocato. Il commissario Bowie Kuhn si rifiutò di permettere che le offerte fossero completate e restituì tutti e tre i giocatori all’Atletica.

Arrabbiato per il fatto che le offerte siano state annullate, Finley ordinò ai suoi giocatori di sedersi fuori la settimana successiva. La A è ancora riuscito un record di 87-74 e ha conteso per il loro sesto titolo consecutivo AL West Division, ma finito due partite e mezzo dietro i Kansas City Royals e al secondo posto.

Molti fan di A credono che se Finley non avesse cercato di vendere e scambiare i suoi giocatori, gli A avrebbero vinto il loro sesto titolo di divisione.

Joe Rudi e Rollie Fingers sarebbero partiti dopo la stagione via free agency. Vida Blue avrebbe lasciato l’anno successivo nel 1977.

Rickey Henderson (1984) Scambiato con i New York Yankees

Dopo aver rubato oltre 100 basi tre volte nelle sue prime cinque stagioni professionistiche, gli A’s scambiarono Rickey Henderson con i New York Yankees dopo la stagione 1984.

In cambio di Rickey e Bert Bradley i New York Yankees inviarono Stan Javier, Jay Howell, Jose Rijo, Eric Plunk e Tim Birtsas.

L’enorme pacchetto di prospetti inviati all’Atletica ha fornito la produzione per gli A. Stan Javier avrebbe giocato un po ‘ più di quattro stagioni per l’atletica, e faceva parte della squadra 1989 World Series Championship, ma non è mai stato una parte enorme dei successi della A.

Jay Howell lanciò tre stagioni per gli Athletics e compilò un record di 15-18.

Jose Rijo è andato 17-22 per l’atletica nelle sue tre stagioni prima di partire per i Cincinnati Reds. Rijo sarebbe una grande parte della squadra dei Reds che avrebbe battuto l’atletica nel 1990 World Series.

Anche se fu scambiato da Oakland nel 1987 con i Reds, gli A ricevettero Dave Parker in cambio di Rijo, che non è considerato uno dei peggiori di Oakland nonostante i successi di Rijo come Red.

Nel frattempo, Rickey sarebbe stato un All Star all four seasons a New York, e avrebbe guidato l’American League in basi rubate tre volte, tra cui 93 ruba nel 1988.

Rickey sarebbe stato scambiato di nuovo a Oakland nel 1989 e aiutare a guidare la squadra ad una spazzata di quattro partite dei San Francisco Giants per diventare Campioni delle World Series.

Jose Canseco (1992) Scambiato con i Texas Rangers

Questo commercio sarà probabilmente un po ‘ una scelta controversa come un commercio “peggiore” per molti fan di A. Canseco è diventato un giocatore polarizzante dai suoi giorni con gli A alla fine degli anni ‘ 80 e all’inizio degli anni ’90, ma non si può negare che fosse un giocatore di impatto con gli Oakland A durante la sua carriera.

Il commercio che ha inviato Canseco ai Texas Rangers nel 1992 in cambio di Ruben Sierra, Bobby Witt e Jeff Russell sembrava buono al momento. Sierra era un battitore di potenza che è venuto con meno distrazioni e bagagli di Canseco e Bobby Witt era un lanciatore di partenza solido.

Gli A hanno vinto 96 partite nel 1992, e hanno giocato per l’American League pennant. Hanno perso in sei partite ai Toronto Blue Jays tuttavia, che ha avuto la A di oltre abbinato offensivo. Se il pipistrello di Canseco fosse ancora nella formazione della A, forse avrebbero fatto meglio contro i Jays e gareggiato per un altro titolo delle World Series quell’anno.

La stagione successiva fu quando la perdita di Canseco fu davvero sentita. Gli A sono stati solo in grado di gestire un record di 68-94 come Mark McGwire perso la maggior parte della stagione, e Canseco (che ha perso anche la maggior parte della stagione) stava aiutando i Rangers.

Canseco avrebbe continuato ad avere una stagione di tipo MVP (11 ° nella votazione) nella stagione 1994 accorciata, con 31 homer e 90 RBI in sole 111 partite.

Mark McGwire (1997) Scambiato con i St. Louis Cardinals

Dopo la sua 52-homer campagna nel 1996, Mark McGwire entrato 1997 su una lacrima, minacciando di sfidare la singola stagione home run record stabilito da Roger Maris.

Come Maris, McGwire avrebbe continuato a battere il record in un’altra uniforme invece di una Atletica.

McGwire divenne free agent alla fine della stagione 1997, e Oakland non era in lizza, così scambiarono il loro slugger con i St. Louis Cardinals per Eric Ludwick, T. J. Mathews e Blake Stein.

Come Maris, che fu scambiato dagli A nel 1959 (due stagioni prima di stabilire il record stagionale), McGwire avrebbe battuto il record poco dopo essere stato scambiato con i Cardinals.

La stagione da record di McGwire arrivò l’anno successivo nel 1998 quando fracassò 70 palle oltre le recinzioni nei parchi della National League.

Nelson Cruz (2004) Scambiato a Milwaukee Brewers per Keith Ginter

Ezra Shaw / Getty Images

Questo commercio sembra solo male ora perché sono costretti a testimoniare la produzione Nelson Cruz sta fornendo alla divisione rivale Texas Rangers.

Cruz ha avuto la sua stagione di breakout per i Rangers nel 2009, belting 33 home run e guida in 76 RBI. Ha collegato per 22 palle lunghe la scorsa stagione durante la battuta .318 per i Rangers campioni della Lega Americana.

Gli A ricevettero Keith Ginter in cambio di Nelson Cruz (e Justin Lehr). Ginter ha giocato solo 51 partite per l’Atletica prima della fine della sua carriera. Ha battuto solo .161 con 3 home run.

Tim Hudson (2005) Scambiato con gli Atlanta Braves

Jed Jacobsohn / Getty Images

Gli A sono stati costretti a scambiare Tim Hudson (così come Mark Mulder) nel 2005 a causa di problemi di bilancio e di ricostruire un sistema agricolo indebolito.

Hudson era il leader dei “Big Three” della A e una parte fondamentale della loro serie di corse postseason nei primi anni 2000. Era un favorito dei fan di Oakland, e anche se il suo mestiere era comprensibile a causa delle perdite dei free agent che avevamo subito negli anni passati con Jason Giambi e Miguel Tejada che lasciavano per contratti più ricchi, era ancora una perdita difficile per i fan di A da ingoiare.

Ciò che lo rende più difficile sono i continui successi di Hudson sin dal trade, mentre i giocatori che abbiamo ottenuto in cambio sono lontani da Oakland, non avendo mai avuto alcun tipo di impatto con la squadra.

Oakland ricevette Juan Cruz, Dan Meyer e Charles Thomas in cambio di Hudson.

Solo Cruz è ancora nei campionati maggiori, e non ha mai ammontato a qualcosa di più di un sollievo medio costante.

Andre Ethier (2005) Scambiato con i Los Angeles Dodgers

Jim McIsaac / Getty Images

Andre Ethier, come Nelson Cruz, non ha mai giocato una partita per gli Oakland A, eppure il suo mestiere perseguita i fan di Oakland.

Ethier è stato scambiato a Los Angeles nel 2005 in cambio di Milton Bradley. Bradley aiutò gli A alla American League Championship Series nel 2006 contro i Detroit Tigers, ma il suo infortunio afflitto stagione limitato la sua efficacia. È apparso in soli 96 giochi per l’Atletica nel 2006.

Nel 2007 ha fatto 19 presenze con gli Athletics prima di avere un incontro con il general manager Billy Beane, che lo ha prontamente spedito ai San Diego Padres.

Andre Ethier è diventato un All-Star per i Dodgers dal momento che il commercio. Ha finito sesto nel voto MVP nel 2009, e solo di recente ha avuto una striscia di 30 partite.

Ethier potrebbe non aver avuto gli stessi successi a Oakland, ma gli A avrebbero beneficiato di avere un giocatore del suo calibro nelle ultime stagioni poiché l’attacco ha lottato senza una presenza come lui in scaletta.

Carlos Gonzalez (2008) Scambiato con i Colorado Rockies

Dopo la stagione 2008, Carlos Gonzalez fu ceduto insieme a Huston Street e Greg Smith ai Colorado Rockies in cambio di Matt Holliday.

Gonzalez è stato ampiamente considerato dalla maggior parte dei fan di A come la futura pietra angolare della franchigia e della formazione. Una prospettiva di cinque strumenti a cui è stata concessa solo una stagione per mettersi alla prova a Oakland, si è trasformato in un giocatore del calibro di MVP nel suo breve periodo con le Montagne Rocciose.

Gonzalez battuto .336 con 34 homer e 117 RBI per i Rockies in 2010 mentre finendo terzo nel voto MVP e vincendo il suo primo guanto d’oro.

A soli 25 anni, the sky è ancora il limite per il potenziale impatto di Gonzalez sulla formazione Rockies per tutta la sua carriera. Sarà un giocatore All-Star e impact per la parte migliore del prossimo decennio, e i fan di A saranno solo in grado di chiedersi “what-if”?

Matt Holliday non ha mai mostrato alcun interesse a giocare per Oakland nella sua metà stagione con gli Athletics. Fu scambiato prima della scadenza del contratto con i St. Louis Cardinals per Brett Wallace.

Holliday ha preso fuoco per i Cardinals dopo il suo scambio da Oakland, infastidendo ulteriormente i fan di A che non erano mai a favore del commercio per cominciare.

Riserva di giudizio: Brett Wallace ceduto ai Toronto Blue Jays

Andy Lyons / Getty Images

L’unico giocatore acquisito dagli A’s per Matt Holliday, Brett Wallace, fu scambiato più tardi in quella offseason con i Toronto Blue Jays per un altro prospect, Michael Taylor.

Taylor è passato dall’essere una prospettiva superiore nel sistema di A, a cadere praticamente fuori dal radar con la sua improvvisa perdita di potenza e incapacità di rimanere in buona salute.

Se riscopre le sue abilità e si rivela essere un membro produttivo dell’outfield della A per le prossime cinque o sei stagioni, allora questo scambio ha ancora la capacità di essere uno scambio decente per gli A.

Brett Wallace nel frattempo è stato scambiato dai Blue Jays agli Houston Astros. Da quando si è unito agli Astros, Wallace ha guardato come la prospettiva di colpire gli A speravano che sarebbe stato quando lo hanno acquisito dai Cardinali.

Wallace è stato convertito da terza base a prima base, ma attualmente sta colpendo .349 per gli Astros con un paio di fuoricampo. L’atletica è attualmente privo di offesa in prima base da Daric Barton e sarebbe lieto di accogliere quei numeri di produzione da Wallace nella loro formazione.

Anche se questa non è una vittoria per i Blue Jays, dal momento che hanno rinunciato a Wallace, questo commercio non sembra favorevole per gli A a questo punto.

Probabilmente rivisiteremo questo commercio già l’anno prossimo per determinare se questo si qualifica come uno dei peggiori mestieri di A o meno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.