Architetto della Capitale

Nel suo periodo di massimo splendore, l’Ufficio brevetti era uno degli edifici per uffici più trafficati di Washington. Ogni giorno, centinaia di inventori e avvocati provenienti da tutto il paese è venuto a cercare i record di brevetto. La sala modello ha preceduto la Smithsonian Institution di un decennio ed è stata un’attrazione imperdibile per i turisti.

L’edificio è stato commissionato dopo che il Congresso ha approvato il landmark Patent Act del 1836 per raccogliere “un repository generale di tutte le invenzioni e miglioramenti in macchinari e manufatti, di cui il nostro paese può rivendicare l’onore.”Nel suo primo anno l’Ufficio Brevetti ha ricevuto 765 domande di brevetto, ma nel giro di 50 anni il numero di domande annuali era cresciuto a 41.048. Il tasso ha continuato ad aumentare anno dopo anno.

Dal 1836 al 1880 i modelli in miniatura erano un addendum richiesto per tutte le domande di brevetto (il Washington Post ha spiegato questo come un modo per “sbarazzarsi delle manovelle del moto perpetuo”). La collezione dell’Ufficio brevetti ha portato centinaia di migliaia di queste meraviglie in miniatura, creando un museo industriale unico nel suo genere. I visitatori hanno potuto esaminare il gin meccanico di cotone di Eli Whitney, il telegrafo di Samuel Morse, il freno ad aria di George Westinghouse, il filo spinato di Joseph Glidden e 1.093 invenzioni di Thomas Edison.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.